Campidoglio: Presentazione A.L.I.S. e il confronto con le Istituzioni - ALIS

Vai ai contenuti

Campidoglio: Presentazione A.L.I.S. e il confronto con le Istituzioni

REDAZIONE
PRESENTAZIONE ALIS E IL CONFRONTO CON LE ISTITUZIONI

 
 

Nella foto da destra:
Il Segretario Regionale UGL Armando Valiani
L’on. Maurizio Politi Consigliere al Comune nonchè Capogruppo Lega Salvini Premier
Flavia Cerquoni Consigliere e capogruppo VII municipio
Avvocato Nicola Ricciardi Consigliere A.L.I.S.
Il Presidente di A.L.I.S. Arch Wladymiro Wysocki
Senatore William De Vecchis membro della Commissione di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblico e privato




Il giorno 26 luglio presso la sala Laudato Sì in Campidoglio a Roma è stata presentata ufficialmente l’attività dell’Associazione Lavoratori Italiani per la Sicurezza, A.L.I.S. presieduta dal Presidente arch Wladymiro Wysocki.
 
Sono stati presenti il Segretario Regionale UGL Armando Valiani, Flavia Cerquoni Consigliere e capogruppo VII municipio, L’on. Maurizio Politi Consigliere al Comune nonchè Capogruppo Lega Salvini Premier, Il Senatore William De Vecchis membro della Commissione di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblico e privato.
 
Il tutto moderato dalla impeccabile preparazione e professionalità dell’avvocato Nicola Ricciardi consigliere dell’Associazione e parte attiva negli aspetti legali.
 
Nel corso della mattinata sono state affrontate tantissime tematiche quali la sensibilizzazione della materia non solo in occasione di cronaca in televisione o giornali, la sicurezza come fondamentale diritto del lavoratore, la sicurezza come materia già a partire nelle scuole.
 
Proprio su questo l’Associazione sta lavorando già con diversi progetti in campo nel mondo della scuola pronti a partire con il prossimo anno scolastico e con la speranza che possa diventare una materia scolastica riconosciuta dal Ministero della pubblica Istruzione.
 
Dobbiamo lavorare sulla forma mentis delle persone e per farlo dobbiamo partire dello studente in quanto sarà il lavoratore del futuro, il titolare di una azienda del domani, solo così possiamo fare la differenza.
 
Nei vari interventi si è parlato di cambiamento, a partire dall’attuale d.lgs. 81/08 e s.m.i. un testo vecchio e statico di 13 anni e non più al passo con i tempi con le nuove formule di lavoro quali lo smart working.
 
Al centro del lavoro non il profitto ma la persona, giustamente è l’osservazione avanzata dal consigliere municipale Flavia Cerquoni, elemento cardine dell’impegno dell’Associazione in collaborazione con tutte le istituzioni dove siamo stati anche invitati a poter essere parte attiva.

 
Già grazie al Senatore William De Vecchis l’associazione tramite il Presidente ha da subito avuto modo di essere stata più volte ascoltata con la presentazione di emendamenti e approvati all’unanimità con nostra soddisfazione.
 
Un evento fortemente voluto proprio in una data estiva per dare un segnale forte a tutti, la sicurezza sul lavoro non va in vacanza.
 
Il Segretario Regionale UGL Armando Valiani così come tutte le atre rappresentanze hanno esortato il nostro impegno della cultura della sicurezza e proprio a partire dalle scuole.
 
Esortazione alla politica perché in questo può fare tantissimo.
 
La sicurezza deve essere trattata dove si fa politica per cambiare il metodo di come oggi si sta facendo sicurezza.
 
Massimo impegno da parte dell’associazione in questo per esortare alla massima cultura tutti.
 
Durante il convegno siamo grati e onorati all’invito del Segretario Regionale UGL Amando Valiani ad essere parte attiva al tavolo di lavoro alla istituzione di una legge del lavoro in Regione Lazio dove sicuramente saremo i primi ad affrontare questo tema.
 
Lavoratore e imprenditore non devono essere due figure contrapposte ma devono lavorare insieme per uno scopo comune e non solamente finalizzato al profitto a discapito della salute e della vita della persona.


 
Confrontandosi tra i vari rappresentanti sono uscite anche le problematiche del salario minimo che è rimasto fermo al tavolo dei lavori ma con l’occasione abbiamo ripreso, spinto e sollecitato le sedi opportune a riprendere il tema.
 

Il presidente arch Wladymiro Wysocki ha anche chiesto ai vari rappresentanti politichi e sindacali quali saranno le linee guida sull’attuale tematica del Green Pass e dell’ “obbligo del vaccino” nel mondo del lavoro, viste le tante richieste di supporto giunte dai lavoratori e datori di lavoro.
 
Prevenzione, cultura, sicurezza, sensibilizzazione è quanto con forza il Presidente ha esortato tutti affinchè nelle varie sedi possano essere sempre tematiche presenti sui tavoli di lavoro.
 
Noi ci impegneremo sempre ad essere divulgatori della materia anche quando nessuno ne parla.
 
Insieme possiamo fare la differenza, ancora troppe morti e infortuni si registrano ogni giorno sul lavoro.
 
Si lavora per vivere e non per morire.
 
L’associazione è stata onorata di un aver avuto a disposizione un tavolo così ricco di rappresentanze istituzionali con scambi di idee, con nuove proposte e insieme sicuramente sarà portato avanti un lavoro costante.


Via Antonio Paolucci, 25 Piano T - 00151 - Roma - Tel. 06.69352541 - Whatsapp: 3755777668  - Mail: segreteria.alis@gmail.com - C.F.: 96493090581
Torna ai contenuti