Green Pass: regole, aggiornamenti e provvedimenti dal 15 febbraio 2022 nei luoghi di lavoro - ALIS

Vai ai contenuti

Green Pass: regole, aggiornamenti e provvedimenti dal 15 febbraio 2022 nei luoghi di lavoro

REDAZIONE
GREEN PASS: REGOLE, AGGIORNAMENTI E PROSSIMI PROVVEDIMENTI DAL 15 FEBBRAIO 2022
In Gazzetta l’ ORDINANZA 31 gennaio 2022 del Ministero Salute che proroga fino al 10 febbraio 2022, anche in zona bianca, l’obbligo di avere sempre con sè dispositivi di protezione delle vie respiratorie e di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto.
  • Restano     in vigore protocolli     e linee guida anti-contagio previsti per le attività     economiche, produttive, amministrative e sociali (DPCM 2 marzo 2021), e le linee     guida per il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici o aperti al     pubblico.
  • Inoltre, l’uso del dispositivo si integra, e     non sostituisce le altre misure di protezione dal     contagio (distanziamento interpersonale e l’igiene costante e accurata     delle mani).

IL 15 FEBBRAIO 2022 SCATTA L’OBBLIGO DEL GREEN PASS DA VACCINAZIONE A TUTTI GLI OVER 50.
Per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato, da domani 15 febbraio, si potrà accedere ai rispettivi luoghi di lavoro solamente in possesso del green pass da vaccinazione.
Pertanto senza certificazione non si potrà entrare nei negozi, uffici, aziende e in ogni altra sede di lavoro, pena la sospensione dal lavoro e dallo stipendio.
Quindi i lavoratori che hanno compiuto il cinquantesimo anno  dovranno da domani esibire il green pass con due dosi di vaccino oppure una dose e guarigione.
Le regole:
1.     Obbligo di green pass rafforzato: la sua durata è illimitata per coloro che hanno fatto  le tre dosi di vaccino oppure con due dosi di vaccino e la guarigione.
2.     L’assenza ingiustificata: il lavoratore sprovvisto di green pass è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione delle certificazione verde con termina massimo al 15 giugno 2022;
3.     Sospensione dello stipendio ma il posto è salvo: nei giorno di sospensione causa mancanza del green pass il lavoratore è senza retribuzione ma comunque avrà garantito il mantenimento del posto di lavoro;
4.     Cosa  comporta tale violazione: chi continua ad andare al lavoro senza la certifcazione è passibile  di multa da 600,00 a 1500,00, tal multa si raddoppia se reiterata. La mula è di 100,00 per gli over 50 senza seconda dose.
Via Antonio Paolucci, 25 Piano T - 00151 - Roma - Tel. 06.69352541 - Whatsapp: 3755777668  - Mail: segreteria.alis@gmail.com - C.F.: 96493090581
Torna ai contenuti